In ricordo di Maurizio Galderisi

Perdiamo il Collega inestimabile. Il Cardiologo impareggiabile. Lo Scienziato autorevole. L’Amico generoso. L’Uomo integrale, di virtù sommate che non è da tutti possedere

Maurizio Galderisi era componente autorevole ed un grande amico della nostra Società. Uno specialista di razza, innovativo nel suo approccio profondo, dettagliato, appassionato, alla medicina. Un numero uno della Federico II di Napoli, ai primi posti di qualunque classifica europea. Fuori e dentro i laboratori di ecocardiografia guidava equipe formidabili.
Salvava vite. Ma non è stato possibile salvare la sua. Lo ha attaccato il virus e non lo ha più lasciato. Fino a spegnerlo, questa notte.

«Vedi che è brutta», mi ha riferito qualche giorno fa tramite il cognato che lavora nel mio Ospedale, poco prima che la sua situazione si aggravasse. Ma non immaginava quanto. E nemmeno noi, che adesso siamo qui a commemorarlo.

Il suo contributo alla SIECVI è stato fondamentale. I risultati raggiunti negli ultimi anni dalla nostra Società in Europa sono per gran parte riferibili alla sua attività: presente, affidabile, il Professor Maurizio Galderisi ha promosso la conoscenza sulle ecografie cardiovascolari attraverso la ricerca, convegni internazionali, quale l’Euro Echo Imaging 2018 a Milano e fino a quello dello scorso febbraio, attività formative di grande livello promosse da uomo di scienza qualificato e vice Presidente della EACVI.

Caro Maurizio, ti ringraziamo per quanto ci hai donato in questa lunga carriera di cardiologo con la passione per l’ecocardiografia.

L’unica amara consolazione che rimane è che il tuo sapere, le tue ricerche li continueremo a portare sempre con noi in ogni momento della nostra vita lavorativa.

Noi onoreremo la tua memoria, proseguendo nelle attività secondo le linee da te stesso tracciate. Ci impegneremo con tutte le nostre competenze e la nostra forza, per continuare a dare il nostro apporto alla scienza medica in questa emergenza da COVID-19.

La SIECVI

Posted in: