Il Journal of Cardiovascular Ecography finalmente su PubMed

Nell’epoca della comunicazione niente è più importante che comunicare.

Cari soci,
  sono lieto di annunciarvi che, dopo molti anni di lavoro condotto con grande dedizione, il “Journal of Cardiovascular Ecography” è finalmente recensito in “PubMed”.

Tutti conosciamo il più importante portale di letteratura biomedica al mondo, motore di ricerca gratuito, basato principalmente sul database Medline, con oltre 24 milioni di riferimenti bibliografici derivanti da circa 5.300 periodici biomedici che consente l’accesso al Medline (Medical Literature Analysis and Retrieval System), ovvero l’archivio bibliografico on-line del sistema Medlars.

PubMed viene prodotto dal National Center for Biotechnology Information (NCBI) presso la National Library of Medicine (NLM) dei National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti. La banca dati viene comunemente interrogata attraverso Entrez, il motore di ricerca messo a punto dall’NCBI per l’individuazione di informazioni biologiche, chimiche e mediche.

Per la SIECVI si tratta di un traguardo di straordinaria importanza che è stato ottenuto grazie all’impegno di molti ma, va sottolineato, dalla particolare dedizione dell’editor in chief del giornale, il prof. Nino Carerj.

Sono molto orgoglioso di questo risultato e sono certo che tutti voi vi renderete conto della visibilità e del prestigio che ne deriva alla nostra Società.

Ora tocca a voi.

Siamo certi che la presenza del Journal of Cardiovascular Ecography su Pub-Med stimolerà tutti a migliorare la collaborazione già esistente con il Prof. Nino Carerj con l’invio al giornale dei vostri migliori lavori inediti e/o rewiew.

Un cordiale saluto a tutti voi.

Frank A. Benedetto
Presidente SIECVI