Ricerca

Settore Operativo Ricerca

Responsabile: Rodolfo Citro

Componenti: Salvatore La Carrubba, Frank Loyd Dini, Antonello D’Andrea e Gennaro Provenza.

Cari Amici,
il nuovo agguerrito S.O. “Ricerca”, che schiera in rosa Salvatore La Carruba, Frank Loyd Dini, Antonello D’Andrea e Gennaro Provenza, nasce con l’ambizione sia di finalizzare progetti di studio già promossi in passato che promuoverne tanti, tutti stimolanti e nuovi di zecca. Per quanto riguarda i primi, si è lavorato in questi mesi per completare il database di raccolta dati e definire in dettaglio i protocolli. A tal fine è stata creata una commissione sulla bicuspidia aortica composta da Moreno Cecconi, Stefano Nistri, Fabio Chirillo, Francesco Antonini-Canterin ed Eduardo Bossone. Gli studi in particolare sono il REBECCA (REgistro della Valvola Aortica Bicuspide della Società Italiana di ECografia CArdiovascolare) e lo STABAT (STudio sulla progressione e sulle complicanze della dilatazione aortica nei pazienti con valvola Aortica Bicuspide e valvola Aortica Tricuspide) che hanno l’obiettivo di acquisire una serie di dati clinici ed ecocardiografici su un’ampia popolazione non selezionata di soggetti con valvola aortica bicuspide, con l’obiettivo di chiarire alcuni aspetti controversi di questa patologia quali la storia naturale la progressione della valvulopatia e dell’aortopatia nonchè l’incidenza di complicanze della dilatazione aortica.

Tra i nuovi obiettivi, vi è il progetto di promuovere un registro sull’impiego dell’ecocontrastografia nei vari laboratori italiani. Anche in questo caso è stata nominata una commissione che si avvale di Giuseppe Trocino, Francesco Gentile, Nicola Gaibazzi, Daniela Bokor e Cosimo Greco La fase preliminare del progetto prevede una survey con l’obiettivo di indagare sull’uso dell’ecocontrastografia nei diversi centri e di valutare gli ambiti e le difficoltà pratiche di impiego nonché di valutare le potenzialità di utilizzo sia durante eco basale che di eco stress. Altro progetto ancora è quello proposto da Vincenzo Polizzi di uno studio multicentrico prospettico osservazionale che metta a confronto l’ecocardiografia tridimensionale transesofagea e la TC multistrato nella valutazione dell’annulus aortico in pazienti con stenosi aortica severa candidati a TAVI ai fini della scelta del sizing della valvola protesica più adeguato.

Udite, udite !!! la SIEC ha deciso di farsi promotrice del progetto “Stress Echo 2020“, un registro di ricerca che prevede di reclutare prospetticamente circa 10 mila pazienti entro il 2020, spalmati su almeno 10 diversi sotto-progetti (ciascuno con il suo responsabile) e con almeno 100 laboratori coinvolti con l’obiettivo di arruolare 100 pazienti. I sottoprogetti dovrebbero interessare l’ipertensione polmonare, l’insufficienza cardiaca, le valvulopatie, la funzione diastolica, la cardiomiopatia dilatativa quella ipertrofica etc. Lo scopo primario del progetto è produrre evidenze scientifiche di rilevanza internazionale in campi di applicazioni emergenti; lo scopo secondario è fornire l’ infrastruttura culturale per aiutare i singoli cardiologi a scegliere il test di eco stress giusto, nel paziente giusto e con l’indicazione giusta, nonché valutare l’impatto dello stress echo nel decision making e nella prognosi a breve e lungo termine. Infine c’è la volontà di realizzare una survey su Fibrillazione Atriale e cardioembolismo in pazienti in terapia con nuovi anticoagulanti orali (NAO) e tante, tante altre novità che vi verranno annunciate sul nostro giornale SIEC ECHO NEWS e via mail!!! Se sarete in tanti ad aderire con l’entusiasmo e la professionalità che vi contraddistingue potremmo fare esperienze interessanti divertendoci e magari chissà togliendoci anche qualche soddisfazione scientifica.

Rodolfo Citro